Questa sono io, alle tombe dei re di Paphos (foto di Raffaele). Cipro

Chi sono

Classe ’81, italianissima.

E’ tutta la vita che mi dicono che sono strana, a partire dal nome, Cabiria (giuro che non è inventato!), e non potrei desiderare complimento migliore!

Se mi dovessi descrivere in due parole, senza dubbio ‘maledettamente curiosa’.

Sì, direi che sono io.

Ecco perché questo blog non ha nessuno scopo dichiarato se non quello di “mettere in giro” qualche pezzetto di vita. Ci ho messo giusto trent’anni a capirlo, e non è detto che non cambi idea in futuro, ma alla fine il gioco sta tutto qui: chi te lo fa fare di accomodarti in un’etichetta, o in un proposito, quando il bello di un viaggio sono gli incontri che si fanno mentre si sta in giro?

Fine.

Il resto è tutto scoperta.

E’ così che mi piace vederla,  vale per i viaggi (ma dai!), la fotografia, l’arte, i libri, la cucina (ahimè, sono una buona forchetta!).

Troppe cose tutte insieme? No, alla fine si tratta di tante figurine in posa per il ritratto di un’unica famiglia, che se ne stanno lì a sfoggiare la loro dentatura migliore.

Sto parlando di Creatività.

La Creatività è come una sirena alla quale proprio non so resistere (tutta la mia solidarietà, Ulisse!), nella misura in cui sta con entrambi i piedi fuori dal recinto.

Lo so, detto di una sirena è un po’ come essere blasfemi, ma alla fine è di questo che si tratta.

Che altro dire che sia di fondamentale importanza per inquadrarmi…

Che non posso vivere senza lo smalto scuro sulle dita dei piedi, neanche in inverno: è una malattia dalla quale non guarirò mai.

Che sono convinta che nessun male viene per nuocere, se lo si prende per il verso giusto, e che non esiste il bicchiere mezzo vuoto, se non quello che contiene del vino buono (e in quel caso conviene svuotarlo del tutto!).

E che, alla perenne ricerca di quello che riesca a mandarmi a letto soddisfatta la sera (non si sta parlando di uomini, sia chiaro!), forse l’ho trovato nella scrittura, o meglio, nelle mille domande che pone quando ci si azzarda a chiederle una risposta.

Insomma: una mezza fregatura, della quale ho scoperto di non poter più fare a meno.

Masochismo? No, gli amori più belli, si sa, sono quelli più travagliati.

cabiria@triportreat.it

55 pensieri su “Chi sono”

  1. Ciao Cabiria. Ho letto il tuo post su Taranto ed ho deciso di scrivere per ringraziarti.Grazie per questo bel post: tranquillo e sereno, parla della bella gente e delle bellezze della nostra Taranto. Chi osserva deve avere una buona dose di intelligenza e capire se guardare a destra o a sinistra, il bicchiere mezzo pieno o quello mezzo vuoto e quindi dove rivolgere la propria attenzione ed il proprio obiettivo…
    Per imparare a nuotare bisogna stare in acqua, per dire che una pietanza non piace bisogna assaggiarla: dillo a chi ti guardava pensoso quando hai detto che saresti venuta a Taranto.
    Ne dicono male senza avere la garbatezza di visitarla!!
    Grazie per essere venuta a Taranto e di avere scritto queste righe, grazie ancora…
    La nostra bella Taranto, come la nostra bella Italia, ha molti assi nella manica, pensiamo bene di valorizzarle,
    altro che Maldive e Seychelles !!!
    Francesco Mazzola

    Liked by 1 persona

  2. Ciao Cabiria! Ebbene si! Ci siamo innamorati delle tue foto, avremmo cliccato “mi piace” a tutte quelle che hai postato su insta, ci siamo dovuti fermare!!!! Davvero complimenti!!
    Hai visitato dei posti che ci affascinano tanto e che speriamo di vedere prima o poi 🙂 è un piacere conoscerti!!!!
    A presto!

    Mi piace

  3. Potrei scrivere un milione di cose qui, ma no, non lo faccio, te le scriverò un pezzo per volta, un post per volta, nel frattempo passa il bicchiere, ché ho un po’ di quel vino buono di cui parlavi… cin!

    r.

    Mi piace

  4. Ciao Cabiria ho letto l’articolo che hai scritto sulla mia citta’ Taranto e mi e’ piaciuto.Hai scritto che i turisti preferiscono le più’ rinomate spiagge di Lecce.Io ne posseggo una che se visiti il mio sito ti fara’ sognare, se ritorni a Taranto ti ospito volentieri, e visto che adori la cucina e il vino ti faccio provare le ns specialita’ enogastronomiche.Ci terrei a sentire un tuo commento dopo aver visitato il sito.Ciao.

    Mi piace

      1. Si lo so’ ma non mi avresti trovata…mi piacerebbe dirti che ero in giro per il mondo a scattare foto stupende come le tue, invece no, ero al gigante a farmi due palle così!!
        Giuro che verrò a trovarti, ogni volta che passo sotto casa tua ti invio un saluto…la luce è accesa, ok la Cabi è a casa 🙂
        Bacioni.

        Mi piace

      2. Ma grazie, che bello!! 🙂
        Settimana prossima sono a Ginevra, ma quando torno ti becco, prima del tuo compleanno, è una minaccia!!
        Un bacio anche a tutti voi 🙂

        Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Viaggi, tatuaggi, pensieri e fotografie di Cabiria, una fissata con l'Asia, che ogni tanto scappa anche a Ovest.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: