Brisbane skyline

Brisbane, un incontro di poche ore

Salutato Calogero, riprendiamo il nostro giro sotto l’acqua a Brisbane, o meglio: iniziamolo!

Brisbane_street view

Brisbane è una città fluviale e il suo centro (conosciuto anche come CBD) te lo trovi accoccolato in un’ansa del Brisbane River, che come cosa è molto poetica a pensarci bene; la torre dell’orologio di cui già ho parlato, come la grande parte degli edifici storici, si trova proprio qui.

Quello che mi ha colpito di questa parte della città è il modo in cui nuovo e vecchio si prendono a braccetto e passano del tempo insieme; se ti guardi in giro ti accorgi che edifici di epoche ormai antiche si dividono lo spazio con grattacieli tirati a lucido dagli specchi, e quello che fa strano è che tutto sembra normale, non dà per niente fastidio.

Brisbane_contrasti

Chiese costruite con l’intento di apparire maestose quasi scompaiono al cospetto delle vetrate scivolose di luce che prendono il colore del cielo e va bene così, non si percepisce l’affronto; senza neanche rendersene conto ci si ritrova prima incastrati tra le shopper ingombranti di Queen Street Mall, il cuore commerciale della città, e poi nella pace assoluta del giardino botanico.

Da un estremo all’altro.

Salutato il giardino botanico, ma magari è solo un arrivederci, non rimane che attraversare il ponte e immergersi nei sentieri di South Bank, un altro mondo  ancora, anche se non sembra possibile.

South Bank

Questa zona della città mi ha molto affascinata; è la zona dedicata alle arti, coi suoi musei e gallerie, con la State Library of Queensland e con il South Bank Parklands: un parco con caffè, giardini tropicali e perfino una spiaggia, Streets Beach (niente a che vedere con Paris Plage, senza offesa)!

Streets Beach

Streets Beach corre lungo il Brisbane River, è una spiaggia attrezzata in piena regola, con piscine annesse, casomai l’acqua del fiume non bastasse, dotate di bagnini; le piscine sono utilizzabili da tutti in modo libero e gratuito, al che il mio primo pensiero è stato: ci fosse in Italia una cosa del genere chissà quanto resisterebbe!
Invece qui niente da dire, tutto perfetto, tutto normale.

Godetevi South Bank e la sua Promenade, passate sotto quella ruota panoramica che assomiglia tanto al London Eye e magari fate una pausa da queste parti, che di localini suggestivi non ne mancano; riattraversate poi il fiume, stavolta sul Victoria Bridge, e immergetevi di nuovo nell’atmosfera prettamente cittadina: curiosando tra le vetrine vi ritroverete alla torre dell’orologio, e chissà se Calogero ha già smontato o se è ancora da quelle parti col suo Bucefalo arrugginito!

Brisbane CBD

Questa è Brisbane in quattro passi o in poche ore, come preferite, ritratto di una città che per certi versi mi è parsa molto europea e per certi altri molto fuori dagli schemi. Accogliente e alternativa allo stesso tempo.
Per farla breve, mi è piaciuta!

Peccato averla incontrata solo di sfuggita.

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...