Camera con vista

Cogne: un weekend tra neve e spa

L’altro weekend sono stata a Cogne per un paio di giorni tra neve e spa, e ho pubblicato “qualche” foto sulla pagina Facebook del blog: oltre ad un buon numero di insulti, mi sono arrivate diverse richieste di informazioni, così ho pensato di raccogliere tutto qui (insulti esclusi, anche se c’era parecchio da ridere), che magari torna utile a qualcuno.

Ouvert: vous etes les bienvenus
Vous etes les bienvenus!

Uscita dal casello di Aosta e imboccati gli ultimi trenta chilometri di strada, il primo impatto: era venerdì sera ed era buio, quando, da dietro un tornante, è comparsa la valle illuminata dalle luci delle case, spruzzata di neve.

Wow.
E’ stato il primo pensiero, lo stesso che ho avuto quando ho guardato fuori dalla finestra della camera, appena arrivata.

Camera con vista
Camera con vista

Non so cosa ne pensate voi, ma per un momento mi è sembrato di stare in un presepe: il paese silenzioso, solo il rumore delle scarpe nella neve, il cielo che pian piano si è riempito di stelle.
Un freddo boia, bellissimo.

Cogne non è molto grande, ma per quello che ho visto difficilmente ci si annoia, qualcosa da fare si trova sempre: noi ci siamo divisi tra neve e spa, ad esempio.

Attorno al paese ci sono 80km di piste di fondo, un numero che mi ha impressionata, ma la sorpresa vera sono state le ciaspole: siamo andati a ciaspolare sotto la luce della luna in compagnia di Nicola, una guida bravissima del parco del Gran Paradiso, che ho gentilmente tartassato di domande, per tutto il tempo (un santo).

Il prato di Sant'Orso, di giorno
Il prato di Sant’Orso, di giorno

Ci siamo inoltrati nel prato di Sant’Orso attraversando la pista di fondo e ci siamo diretti verso la neve fresca, spingendoci fino al bosco; una volta dall’altra parte, Nicola ci ha fatto spegnere le luci che avevamo in testa: il paese ormai era solo uno sfondo illuminato, troppo lontano per impensierire la luce della luna.
Era buio eppure sembrava quasi giorno, la neve rifletteva con tutti i suoi cristalli: uno spettacolo vero.
Non ho portato la macchina fotografica, ma mi ricordo quel momento come se l’immagine l’avessi fermata su una scheda e la guardassi ora, incorniciata sopra la scrivania.

Di giorno oppure di notte, quella con le ciaspole è un’esperienza che consiglio a tutti, è un modo bellissimo per mettersi ad ascoltare la natura, per provare a stare un po’ in sua compagnia.

Ma parlavo anche di spa, il motivo principale dei famosi insulti: ce ne siamo regalate un paio, facciamo che metto qualche foto anche qui e vediamo se fa lo stesso effetto?
Tanto ormai sono allenata 🙂

Spa Lebois, Cogne
La vita difficile (foto di Raffaele Angelillo)
Dove sono stata

Hotel du Grand Paradis
Ve lo consiglio perché l’ultimo piano è interamente occupato dalla spa, una vera e propria baita di montagna: si può affittare anche privatamente, senza però svenarsi.

Hotel Sant’Orso
Ve lo consiglio perché qui la spa è a bordo pista, con una piscina circondata da una bellissima vetrata, perfetta per guardare la neve mentre si sta a mollo al caldo: l’ho abbandonata solo per le ciaspole, tanto per farvi capire.

Ristorante Lou Bequet
Lo trovate appena prima di entrare in paese, e ve lo consiglio perché il pane e i dolci sono fatti in casa, ma questa è una cosa che si scopre appena si entra, quel profumo si lascia subito riconoscere.

Ristorante Lou Ressignon
Si trova in centro e ve lo consiglio perché qui potete bere il caffè valdostano nella grolla, dove per caffè valdostano si intende caffè bollente con aggiunta di grappa, Genepy e scorza d’arancia: una bella botta di caldo prima di uscire di nuovo sulla neve!

18 pensieri su “Cogne: un weekend tra neve e spa”

  1. Sai che questo è il mio habitat naturale preferito. Le ciaspole in notturna mi mancano e decisamente bisognerà recuperare. Quanto alla spa, l’ultima volta risale a nove anni fa, non so nemmeno più come si fa. Mi toccherà prendere ripetizioni di relax. Un abbraccio

    Liked by 1 persona

  2. Ciaspole e luna:appena reduci anche noi. E con le bambine. Un’esperienza che difficilmente si dimentica. Hai presente il silenzio del bosco di notte? Sì, credo di sì! Un abbraccio!

    Liked by 1 persona

  3. Ahahah povera Cabiria insultata perchè se la spassava alla Spa… beh no dai non così povera! ahahah scherzo.
    Comunque non sono un’amante della neve poichè non so sciare granchè e con lo snowboard sono una mezza frana, forse le ciaspole potrebbero fare al caso mio! La spa sicuramente si, specialmente se con vista!!

    Un bacio, Danila.

    Liked by 1 persona

      1. Se sei anziana tu… lo sono anche io… Quindi sei giovanissima!!! 😛
        In più… Passi per le ciaspole di sera… ma addirittura lo sci di fondo… :((
        Molto deluso… ;

        Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...